Skate

Uno skatepark indoor a Vicenza

I giovani skaters vicentini possono, da domenica 2 febbraio, usufruire di un nuovo impianto completamente al coperto. Ha aperto infatti “The Wall – skatekrap”,

foto "The Wall"

foto “The Wall”

costruito in un capannone in zona Vicenza est, in strada Pelosa. La progettazione, la costruzione (completamente “fatta in casa”) e ora la gestione è affidata ad una collaborazione tra diverse associazioni. Il “Krap” di Schio in prima fila, che alla luce dell’esperienza del “Krapannone” di Santorso ha capito quanto fosse necessario un impianto indoor dedicato a skate e bmx, senza promiscuità con altre discipline. Poi “Pro Sport” società sportiva da sempre in prima fila, a Vicenza, per la promozione di sport come snowboard, skate e bmx freestyle, società che ha anche in gestione, per conto del comune di Vicenza, l’impianto all’aperto “Prosbowl” situato nel parco delle Fornaci, vicino il mercato Nuovo, a Vicenza.

Incontriamo Massimiliano e Valentino, dell’organizzazione, che non nascondo il loro entusuiasmo e una soddisfazione fortissima, per questo che per molti era un sogno accarezzato per anni. È proprio Massimiliano, per tutti “Macho”, il veterano della scena vicentina, e titolare della ProSport a non staccare gli occhi, pieni non si capisce se di commozione o di stanchezza, dai giovani skaters che saltano, droppano, fanno evoluzioni sulle loro tavole, sulla superficie lucente di questa nuova struttura.

foto F.M.

foto F.M.

«Guardo e ancora non ci credo che siamo riusciti a realizzare una cosa così, sono dieci anni che ci penso. Questo è un impianto fatto da skater per gli skater, semplice per i principianti e sufficientemente accattivante anche per i più esperti, ampio nel modo giusto per poter offrire a più persone la possibilità di girare in sicurezza. È unico in Italia, un sogno, veramente un sogno. Ma ora ci aspetta anche la sfida di riuscire a gestire e dare sostenibilità a questo sogno, c’è un bell’affitto da pagare. È per questo che abbiamo fissato delle regole e chiederemo a tutti i ragazzi che verranno qui a provare, ad allenarsi, a divertirsi, di farlo con l’attenzione e nel rispetto dovuto a ogni struttura sportiva che ha comportato un notevole lavoro di costruzione prima e manutenzione e gestione poi».

Valentino ci spiega che per accedere all’impianto sarà necessario tesserarsi con l’associazione sportiva Krap e poi ci saranno gli ingressi a pagamento, con orari diversificati per Bmx e skate, in modo da poter svolgere le diverse discipline in completa sicurezza.

Per ora tutte le informazioni si trovano nella pagina Facebook “thewallskatekrap” ma a breve sarà attivo un sito internet oppure scrivere mail a : info@krap.it

Francesco Maule

foto F.M.

foto F.M.