Mese: febbraio 2020

Dell’aggiornare un blog, del comunicare, del vagare, del vivere…

Dell’avere un blog, del come essere presenti nel web e nei social media, di come aggiornare i propri contenuti, delle cose che si hanno da dire e di cosa si vuole condividere.

Sono domande che prima o poi emergono e si pone colui, come il sottoscritto, in modo più o meno consapevole, ha iniziato qualche tipo di attività legata all’informazione o alla cultura o all’arte nel web. Nel mio caso il blog “elbagolo”.

Soprattutto quando passano le settimane, a volte anche i mesi, e non si riesce a trovare nulla di significativo da dire o da condividere. Nel mio caso in questi due mesi ho scritto molto, letto molto, ascoltato molte cose interessanti, riflettuto e studiato su varie tematiche, ma nulla ha trovato quella declinazione che mi avesse fatto desiderare di pubblicarla e condividerla. Anche se il mio blog ha un numero molto molto ristretto di “followers” che, cosa che non ho mai fatto, ringrazio per la fiducia e fedeltà, è necessario tenere conto che ogni cosa messa in rete ha un potenziale ipoteticamente infinito e indefinito. Io poi, poco umilmente, ho tentato di puntare più sulla qualità (oseri dire sulla significatività) che sulla quantità, ma oggi siamo letteralemente invasi e, lo riconosco, anche di contributi di alta qualità. A volte diventa quindi difficile “postare”, e oggi voglio ammetterlo. Io continuo per la mia strada, una strada secondaria, poco frequentata, silenziosa, che muta spesso contesto, senza una connotazione definita e definitiva, che induca alla riflessione e contemplazione più che alla soluzione e definizione. Questo blog è una parte di me, certamente parziale, che non rinnego, che a volte trascuro e su cui a volte invece ho investito parecchie energie. Mi piace, ne sono fiero e oggi mi ritrovo a riconoscere che quello che posso dire è solo questo.

Forse è arrivato il tempo anche di cambiare qualcosa (in fondo “elbagolo” nel 2020 compie i suoi dignitosi e onesti 10 anni) e qualche idea mi sta frullando in testa, per cui non aggiungo altro, oggi va così, grazie a chi mi legge e segue,

stay tuned!

Francesco Maule

febbraio 2020