migrazione e compassione

Di fronte al fenomeno migratorio è difficile preservare la compassione, quando la frustrazione assale chi non crede possibile una così immane tragedia, quanto la rabbia assale chi non la accetta e rifiuta.

Più di trentunomila sono i morti nel Mediterraneo dal 1993 al 2015. Ci possono lasciare indifferenti?

MAPPA-MIGRAZIONI-da-VALORI-137-aprile-2016-small

fonte: rivista Valori.it

La scuola familiare di Nomadelfia ha preparato un video (e una canzone)  per non farci dominare dalla retorica televisiva e allo stesso tempo per aiutarci a non spegnere la compassione.

Tra i protagonisti mia sorella Silvia e un suo figlio, un mio nipotino.

Su YouTube:

Canzone di Aylan

Proprio su La Stampa di oggi si legge:

“Nei primi cinque mesi del 2016, sono stati oltre 7mila i minorenni non accompagnati arrivati in Italia, il doppio rispetto allo scorso anno. Lo afferma il nuovo rapporto dell’Unicef su bambini e migranti, reso noto oggi.

Più di 9 bambini migranti e rifugiati su 10 arrivati in Europa, attraverso l’Italia, partiti dal nord Africa sono non accompagnati. Per l’Unicef, molte delle 2.809 vittime registrate nel Mediterraneo (3.770 nell’intero 2015) tra gennaio e il 5 giugno 2016, sono bambini.”

L’articolo completo qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...