Ospitalità come fondamento della pace

LA PACE COME FRATERNITA’ NATA DALL’ACCOGLIENZA DELLO STRANIERO.

L’usuale Convegno socio-politico, organizzato dalla Consulta delle Aggregazioni Laicali, si svolge quest’anno la corrente domenica 9 novembre 2014, con inizio alle ore 9 e 30, presso il palazzo delle Opere sociali in piazza Duomo a Vicenza. Inserito nel contesto che vuole contribuire a preparare la 47esima Marcia della Pace, sostenuta dalla CEI, da Pax Christi e da vari altri movimenti ed associazioni, che si svolgerà a Vicenza il 31 Dicembre prossimo vedrà interventi sul tema “Volti negati, volti fraterni. Correre il rischio dell’incontro col volto dell’altro”.

Insieme allo psicologo Franco Vaccari interverrà la biblista Rosanna Virgili. La prof.ssa Virgili, docente di teologia biblica sacramentaria presso l’istituto teologico marchigiano, affronterà il tema “mai senza l’altro, l’ospitalità come fondamento della pace”. È proprio lei a spiegarci, nell’anticipare qualche elemento del suo contributo al convegno socio-politico, come: «nella Bibbia c’è una concezione particolare della pace, che è data dalla fraternità che nasce dall’accoglienza dello straniero. Nella bibbia i protagonisti sono tutti stranieri». A proposito di questo la prof.ssa Virgili ci descrive l’episodio di Abramo che lasciata la Caldea per insiediarsi in Canaan sceglie di svolgere lo stesso lavoro della popolazione indigena, ossia il pastore. Ma ha bisogno dei pozzi per abbeverare il bestiame. È a questo punto che si crea il conflitto con il locale re Abimèlech. Ma è nella soluzione che emerge dalla storia biblica che, secondo la Virgili, si trova il fondamento della ricerca della pace nella bibbia, ossia la gestione del territorio in modo fraterno e solidale. Il conflitto avrebbe causato una perdita per tutti. La pace quindi, secondo la lettura biblica della Virgili, «è un investimento che le società costruiscono per dimostrare la possibilità della condivisione e convivenza. Nella bibbia la pace – shalom, significa cerchio, fraternità che si crea tra diversi e la pace è proprio quel fiorire degli elementi diversi – inizialmente stranieri l’uno all’altro – che trovano le vie dell’ospitalità e dell’accoglienza invece che quelle dell’ostilità e del conflitto».

Invitando la prof.ssa Virgili a trasportare questi temi nel contesto attuale di una città come Vicenza, dove in questi ultimi decenni si sono visti concentrarsi in modo rappresentativo dinamiche di incontro e scontro dati dai flussi globali di persone provenienti da Est Europa, Asia, Africa e da una massiccia e ora più ampia presenza di militari USA che nelle basi presenti a Vicenza ricevono la formazione per intervenire nelle più delicate questioni geopolitiche planetarie lei ci ha risposto spiegandoci come: «anche nel mondo antico erano massicci i flussi migratori. La storia di Rut e Noemi né è un esempio. Quando in una città c’è fame e carestia il popolo si sposta. La fame si risolve con la condivisione. Dalla bibbia arriva questo primo livello: l’accoglienza come concezione delle nostre città, dove c’è posto per tutti. Nella bibbia – ci spiega ancora la prof.ssa Virgili – l’integrazione è proprio la fonte del benessere, fa crescere e dà un futuro a tutti i cittadini, sia a quelli accolti che a quelli che accolgono. Ci si arricchisce nella diversità». Rispetto alla presenza militare nella città di Vicenza, la Virgili la pone come motivo di seria questione di coscienza per i cristiani, dove è necessario interrogarsi e informarsi sulll’onestà e lealtà di queste istituzioni e di come operano nel mondo. La biblista invita ad ascoltare di più i missionari, i loro racconti, perchè dalla loro voce e dai loro vissuti è forse possibile cogliere il complesso intreccio che la nostra società vicentina in qualche modo rappresenta.

Francesco Maule

La Voce dei Berici | domenica 9 novembre 2014, pag. 7

Annunci

One comment

  1. bello checco e bella la cangliata positiva dell’accenno su vicenza da lei ben colto e sviluppato bravo: 8+

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...