Mese: aprile 2013

Religioni e famiglia per l’amore e il dialogo

9° incontro interreligioso, domenica 14 aprile al Teatro Comunale: “La famiglia e le religioni: messaggio, rito e vita”

Danza sikh - edizione 2012 - foto "religioni insieme"

Danza sikh – edizione 2012 – foto “religioni insieme”

Domenica 14 aprile Vicenza ospita il 9° incontro interreligioso, in programma dalle 15.30 alle 18.30 al Teatro comunale. L’iniziativa è promossa dall’assessorato alla famiglia e alla pace del Comune di Vicenza ed è organizzata dal Centro Ecumenico Eugenio IV di Vicenza e dal Gruppo Religioni insieme di Montecchio Maggiore con la collaborazione del Movimento dei Focolari e dell’Agesci zona Vicenza Berica. Il rapporto fra le religioni diventa sempre più uno snodo delle relazioni fra popolazioni di culture diverse che si trovano a vivere in uno stesso territorio, perché la religione esprime i valori di un popolo. Nel Vicentino ci sono più di 1.500 Sikh con quattro templi ed oltre 1.000 induisti con un tempio ad Arzignano. I musulmani sono circa 30.000 con circa una quindicina di sale di preghiera. Circa metà degli immigrati, inoltre, è cristiana. Una novità nell’edizione 2013 è rappresentata della religione Ravidassia. Spesso confusi o assimilarti ai sikh perché il loro guru di riferimento (Sri Guru Ravidass) è anche dei sikh, sono però autonomi e contano nel vicentino circa 300 famiglie.

“La famiglia e le religioni: messaggio, rito e vita” sarà il tema su cui saranno incentrate le testimonianze dell’incontro interreligioso di quest’anno. Alcuni rappresentanti delle cinque religioni musulmana, sikh, hindù, ravidassia e cristiana, intervistati da Cinzia Morgani, parleranno di come si vive la fede in famiglia. Gli interventi saranno intervallati da danze tipiche nuziali.

Neelaam e Sunil sono una giovane coppia della religione Ravidassia, di origine indiana, sposi da soli tre mesi. «La festa per il nostro matrimonio si è protratta per più giorni – ci raccontano. Ora qui in Italia viviamo la religione in famiglia soprattutto negli incontri con la comunità la domenica, al tempio di Montecchio Maggiore».

Zakaria e Kadja interverranno con i loro figli. «La religione mi aiuta ad essere accogliente – ci dice Kadja. La casa nostra, a Costabissara, è spesso frequentata da amici, anche vicini di casa italiani. Anche per noi è importante insegnare ai figli la preghiera quotidiana e del venerdì alla moschea. La domenica frequentiamo il centro islamico per insegnare loro la lingua araba e per stare insieme con i fratelli della nostra religione».

danza indiana - edizione 2012 - foto "religioni insieme"

danza indiana – edizione 2012 – foto “religioni insieme”

Monisha è invece di religione hinduista e ci spiega come per gli hindu il divino è presente in tutte le forme pur non avendonenessuna. «Per noi è importante la puja, ossia l’offerta alla divinità, che può essere fatta privatamente in casa o al tempio, nel nostro caso è dedicato alla dea Durga, ed è ad Arzignano. L’offerta può essere fatta con qualsiasi cosa, un fiore o un pezzo di cibo, ma anche la cura del proprio corpo con consapevolezza può essere un atto di offerta al divino e può quindi essere fatto in ogni momento della giornata».

Annalisa e Sergio di Vicenza porteranno invece la loro esperienza di famiglia che ha cercato di vivere e educare alla fede cristiana i loro quattro figli. «Racconteremo delle difficoltà che si hanno quando i figli entrano nella fase dell’adolescenza, ma come la fede, i gesti seminati, la preghiera comune sono stati per noi fondamentali. Anche un semplice segno di croce quando si passa davanti alla chiesa del quartiere diventa forse significativo tanto quanto una predica».

La manifestazione sarà aperta alle 15.30 da un canto di benvenuto dei gruppi ghanesi del vicentino cui seguirà il saluto delle autorità. Per accedere all’evento è necessario presentare un accredito gratuito che va chiesto con mail a: info@centroeugenioiv.it. Altre info al sito www.centroeugenioiv.org
E’ previsto anche un servizio di animazione per i bambini in una saletta riservata, a cura degli Scout Agesci di Vicenza.

 

Francesco Maule

“La Voce dei Berici” | domenica 14 aprile 2013 | pagina 9.

 

“Panikkar – Un uomo e il suo pensiero”

presso Cooperativa Sociale Insieme
Incontro di presentazione del libro
Panikkar
Un uomo e il suo pensiero
di Maciej Bielawski
 copertina Panikkar Bielawski
interviene l’autore
Maciej Bielawski
introduce e coordina
Francesco Maule
testimonianza di
don Giandomenico Tamiozzo
direttore Villa San Carlo
conclusione di
don Gabriele Gastaldello
Cooperativa Sociale Insieme
via Dalla Scola, 255 – Vicenza
Tel. 0444.511562
info: Francesco Maule 340-1878753 duealiblu@libero.it
Il primo ritratto completo di Raimon Panikkar.

Immergersi nella biografia di Raimon Panikkar (1918-2010) è come aprire una finestra su quelle che saranno le vite degli uomini di domani. (altro…)