Mese: marzo 2012

filmambiente

Annunci

Una religiosa di confine

Due appuntamenti con suor Alicia Vacas Moro

 Riprendendo il tema del Festival Biblico di quest’anno “Perché avete paura? La speranza dalle Scritture”, il Centro Presenza Donna e l’Ufficio Diocesano Pellegrinaggi propongono due momenti di approfondimento e preghiera aperti a tutti, con suor Alicia Vacas Moro, impegnata nei territori della Striscia di Gaza e responsabile del progetto “Tutti a scuola: scuola materna per i bambini beduini”.

«Sono Missionaria comboniana per vocazione e infermiera di professione – dice suor Alicia -. Non sono giornalista né mi occupo di analisi politica. Forse per questo le mie parole stentano a trovare i toni adeguati per dipingere le immagini dantesche che ho fissate nella mente dal giorno in cui sono entrata nella martoriata Striscia di Gaza».

E aggiunge: «Non avrei mai immaginato, prima di partire, che parte della mia missione sarebbe stata quella di verificare il massacro dei bambini, di visitare decine di amputati negli ospedali e tra le macerie delle loro case, di raccogliere le loro testimonianze raccapriccianti, di documentare la natura delle loro ferite, spesso dovute a prodotti nuovi e diabolicamente sofisticati della fiorente industria della morte. I loro effetti devastanti, anche quelli delle armi chimiche come il fosforo bianco, e delle bombe anti-persona, li ho trovati ovunque».

Ecco, quindi, che i due appuntamenti saranno un’occasione particolarmente utile di ascolto e riflessione. Paure e speranze tra Gaza e il deserto è il titolo dell’incontro del 7 marzo, alle ore 20.30, che si terrà nella sede del Centro Presenza Donna in Contrà San Francesco Vecchio n. 20 a Vicenza. Sr. Alicia presenterà la sua esperienza e il suo impegno di testimonianza evangelica per il rispetto dei diritti umani.

Briciole di vita per terre di speranza è invece il titolo del momento di Preghiera al femminile, sempre animato da Suor Alicia, che si terrà l’ 8 marzo 2012, alle ore 20.30, nella chiesa di Araceli Vecchia a Vicenza.

Per informazioni rivolgersi al Centro Presenza Donna: telefono 0444 323382 – email: info@presdonna.it – Siti internet: www.presdonna.it o www.linfadellulivo.it.

Francesco Maule

 La Voce dei Berici – domenica 4 marzo 2012 – pag. 8

Uniti pregando il Padre Nostro

Esperienze di vita ecumenica

foto di Dino Meneguzzo

foto di Dino Meneguzzo

I processi di migrazione che vedono coinvolta Vicenza e la sua provincia portano ad un significativo risvolto anche ecumenico. Un esempio tangibile poteva essere colto durante la messa in rito orientale celebrata in cattedrale domenica 22 gennaio scorso, durante la settimana di preghiera per l’unità dei cristiani: al momento del canto del Padre Nostro, unita al celebrante e al coro, si è alzata dall’assemblea la voce di molte donne che conoscevano le parole in russo ecclesiastico. Donne dell’Europa dell’est che, inserite nella quotidianità vicentina del sostegno ad anziani e persone sole, hanno potuto respirare e pregare nello stile della liturgia dei loro paesi d’origine.

La presenza non cattolica più antica, a Vicenza, è però quella delle chiese della riforma. La Chiesa Evangelica Metodista, che ha sede in Contrà San Faustino n°10, risale al 1869, frutto del lavoro del pastore wesleyano, Henry J. Piggott, riconosciuto come il ‘padre del metodismo italiano’ e fondatore della chiesa metodista di Padova. Il primo pastore fu Alberigo Bossi ed i primi due membri registrati nella comunità furono i coniugi Antonio e Anna Sguario. Oggi, la comunità, in forte crescita anche per il sostegno spirituale ai migranti di origine ghanese, conta circa 130 membri confermati, più numerosi aderenti e simpatizzanti in tutta la provincia, con una chiesa recentemente costituita a Bassano del Grappa. Il compito di Pastori è attualmente ricoperto dai giovani coniugi Ulrike e William Jourdan.

La Chiesa Ortodossa invece è presente con tre comunità che fanno riferimento a tre patriarcati diversi. La Chiesa del Patriarcato Serbo Ortodosso si ritrova e celebra da gennaio 2011 presso la Chiesa della Misericordia, in Contrà della Misericordia, 16 a Vicenza. Padre Milivoje Topić è da anni la guida spirituale di questa chiesa, presente a Vicenza dal 1994. La Chiesa del Patriarcato Romeno Ortodosso ha sede a Bassano del Grappa presso laParrocchia della “Protezione della Madre di Dio”- Chiesa dell’Annunziata, in Via Museo. Il pope (sacerdote) è il giovane ma molto attivo Padre Cristian Manasturean. La Chiesa del Patriarcato di Mosca e Moldavia si ritrova e celebra invece presso laChiesa di S. Croce in Contrà Porta S. Croce 54 a Vicenza. È Padre Veniamin Onu, che segue anche una comunità a Fidenza, il responsabile di questa Chiesa.

«Il rapporto con queste chiese è ottimo e consolidato – afferma Mons. Giuseppe Dal Ferro, delegato diocesano per l’ecumenismo – è questo porta ad una forte comunione sia a livello pratico che spirituale».

 

Francesco Maule

“La Voce dei Berici” – domenica 26 febbraio 2012 – p. 10

Ecumenismo Vicenza 2012